La qualità dell’acqua del lago artificiale di Piano della Rocca sul fiume Alento

Le acque nel lago artificiale di Piano della Rocca sul fiume Alento possono essere destinate, previo idoneo trattamento di potabilizzazione, al consumo umano essendo state classificate con decreto della Giunta Regionale della Campania n. 3228 del 20/05/1998 nella categoria A2 di cui al D.P.R. 515/82 (ora art. 80 del codice dell’ambiente D.Lgs 152/2006).

Studi approfonditi condotti fin dal 1998 hanno accertato che l’acqua del lago artificiale di Piano della Rocca è idonea all’uso irriguo per lo sviluppo di tutti i tipi di colture e con le diverse modalità di irrigazione (microgoccia, a pioggia etc..) senza indurre fenomeni di accumulo nel suolo e nelle falde né di nitrati né di metalli pesanti.

La campagna di monitoraggio di qualità dell’acqua è proseguita negli anni e dal giugno 2014, in maniera sistematica, è stata estesa anche ad alcuni punti di consegna  della rete distribuzione irrigua. Le analisi sono curate dal laboratorio certificato della Società Pluriacque S.c.p.a.. L’acqua impiegata per uso irriguo, è prelevata dal lago tramite una condotta interrata con flusso idrico in pressione senza possibilità quindi di inquinamento . L’acqua raggiunge poi delle piccole vasche, a cielo aperto, dalle quali poi riparte sempre in tubazioni interrate e con flusso idrico in pressione per raggiungere gli idranti di consegna all’utenza.  Le vasche sono adeguatamente recintate.

I prelievi per le analisi di qualità dell’acqua sono eseguiti da personale del Consorzio in due punti:

  • dalla tubazione che preleva l’acqua dal lago artificiale in un punto prossimo alla diga;
  • dalla vasca di irrigazione denominata G2- Bosco in località Stampella in Comune di Ascea lontano circa 25 km

Il Consorzio è venuto della determinazione di pubblicare nel proprio sito i rapporti di analisi di certificazione della qualità dell’acqua nell’intento di fornire ai consorziati un informazione utile per la ricostruzione dell’intera filiera di produzione .

Sugli aspetti normativi dell’uso dell’acqua in agricoltura si rimanda alla pubblicazione  “Il monitoraggio della qualità delle acque negli invasi a destinazione irrigua nelle regioni meridionali” edita da INEA nel 2009”.

Consulta l’archivio delle analisi: